Villa monofamiliare

  • Località: San Mauro Pascoli (Forlì - Cesena)
  • Sistema: Sistema Casa Fiemme
  • Giorni di edificazione: 90
  • Progettista: Ing. Dellamotta Raffaello
  • Anno di costruzione: 2013
  • Classe energetica: Oro
  • Tipologia: residenziale

Una grande famiglia unita sotto lo stesso tetto.

Una casa aperta significa vivere in allegria , quando si è in tanti i problemi si ridimensionano, quando si è da soli ogni sciocchezza diventa insormontabile.
Una casa di concezione estremamente moderna, capace però di contenere al suo interno tutta la tradizione romagnola che parla di accoglienza, ospitalità, allegria.

Mario, il proprietario, riassume bene la filosofia che regna nella sua residenza a San arco pascoli, 15 chilometri da Rimini.

“Questa è la casa di famiglia, la casa dei miei genitori, da sempre qui c’è un gran via vai, tra figli e nipoti.
A qualsiasi ora, a pranzo e a cena.
Era la classica villetta anni 70: da tanti anni pensavamo di ricostruirla e nel 2009 finalmente ci siamo decisi. Mio fratello è stato determinante nella scelta della tipologia costruttiva, visto che da vent’anni frequenta le grandi fiere del Nord Italia: ha cominciato a parlare di coinbentazione, antisismicità, ventilazione meccanica.

Ci si è aperto un mondo, anche se nel nostro territorio si sapeva poco di case in legno. Ancora oggi pubblici e privati vengono a curiosare stupiti.”

Anche per l’architetto è stata un’esperienza significativa:

“E’ stata la mia prima casa in legno – spiega Massimo Giorgetti, architetto con studio a Rimini – e sono rimasto davvero colpito dalle ottime prestazioni tecniche, ma anche dalla velocità e pulizia del cantiere.

Il fabbisogno energetico è soddisfatto dai pannelli solari e la perfetta coinbentazione garantisce un’ottima temperatura sia d’inverno che d’estate, tant’è che l’aria condizionata viene accesa pochissime volte.

Riproporrò di certo questa soluzione ai prossimi clienti, anche se sono certo di scontrarmi con una mentalità conservatrice. E’ stata una bella sfida anche per me, visto che Rasom modifica il modo di interpretare la costruzione: si lavora molto più sul progetto, nei minimi dettagli, e poi non si tocca più niente.

I sistemi utilizzati